Quando Rolex repliche orologi è andato al quarzo

Come ha fatto meccanico-orologio re Rolex repliche orologi accordo con l’arrivo di quarzo nel 1970? Quello che segue è un estratto dal libro “elettrizzante l’orologio da polso,” di collaboratore WatchTime Lucien Trueb. Il libro, illustrato con le foto dei pezzi da collezionisti Günther Ramm e Peter Wenzig, racconta come si sia evoluta la tecnologia del quarzo.
André Heiniger, secondo presidente Rolex e successore del fondatore Hans Wilsdorf, è stato un vero visionario. La sua opinione era che l’orologio al quarzo in origine molto costoso sarebbe presto totalmente banale. Questo già era successo con radio a transistor, televisori, e calcolatrici tascabili.
movimenti meccanici di alta qualità sarebbero rimanere sempre costosi ed esclusivi a causa della grande quantità di lavoro altamente qualificato che è necessario per la fabbricazione delle parti e loro assemblaggio. Il fatto inevitabile che un dispositivo meccanico può solo dire al tempo circa potrebbe essere facilmente nascosto da scrivere ” Cronometro superlative, ufficialmente certificata “(vale a dire, il certificato COSC) sul quadrante. Questo significa una tariffa giornaliera di oltre sei / minus-quattro secondi al giorno. a tempo debito, ogni marchio di orologi nel” settore lusso” copiato il concetto di Heiniger Le persone ricche non hanno bisogno di uno strumento che racconta il tempo: vogliono un oggetto bello ed esclusivo sul polso.


Rolex microelettronica completamente ignorato fino ai primi anni 1970 ;. In qualità di azionista di CEH [Centro Électronique Horloger] ha ottenuto 320 Beta 21 calibri fuori del 6000 che sono stati effettivamente prodotto Inoltre, Rolex ha acquistato 650 pezzi della versione Beta 22 prodotto da Omega, ma è noto come il Rolex Caliber 5100. Inoltre, Rolex Repliche  Bienne fa parte del consorzio che ha finanziato l’avventura Neosonic-AFIF con la nota e triste fine. Rolex Ginevra non era coinvolto.
Dopo questo semplice principio, era abbastanza chiaro a Heiniger che Rolex ha dovuto essere indipendente nel campo della microelettronica troppo. Nel 1971 ha assunto René Le Coultre (b. 1918) che era allora direttore tecnico della Federazione Horlogère (FH). Le Coultre a capo del reparto tecnico con uno staff di 49, tra cui 10 ingegneri. la sua prima attività è stato quello di istituire un piano moderno laboratorio di elettronica con 13 persone. E ‘stato poi in grado di progettare equivalenti quarzo di calibri meccanici di Rolex. Questo non era troppo difficile: a quel tempo, Rolex produsse solo un movimento di orologi da donna, con due mani, una versione con tre mani e un calibro di repliche orologi da uomo con la mano e la data o il giorno e la data.


Gli elettroni sono stati prelevati dalla società Renata svizzera e da fornitori americani e tedeschi. La produzione totale del Calibre 5035/5055 è esattamente conosciuta: 105.097 – non è molto che la durata del prodotto è di 26 anni! Ciascuno di essi è stato certificato da COSC come cronometro elettronico. un corpo di Rolex  Movimento, hanno caratterizzato 11 gioielli.Nella metà degli anni ’80, il Rolex et al. era prima del ridisegnato e modernizzato.Il risultato di questo lavoro è stato Calibre 5235 (con data) e 5255 (con giorno / data) Calibro 5235, con un diametro di 28,10 mm ed un’altezza di 5,40 mm, è stato dotato di un chip Faselec che comprendeva la sintonizzazione digitale di frequenza, un motore passo-passo da ETA e un litio da 3 litri da 11,6 mm Lo stesso vale per il giorno / data Calibre 5255 (29,90 mm di 5.80 mm), che erano tra i migliori calibri tradizionali di quarzo che erano noti – purtroppo, non hanno mai visto la produzione di massa.


Il calibro di quarzo Rolex per signore ‘Orologi Di Lusso Italia (calibro 6035) con secondi continui a mano e del disco data aveva le stesse dimensioni esatte come il Ladies’ Datejust (19.79 mm x 5,00 millimetri). La frequenza di 32 kHz Micro Crystal diapason risonatore al quarzo era perfezionato con un trimmer. il circuito CMOS è stato acquistato da Faselec, il motore Lavet da Seiko. la fonte di energia è una batteria di ossido di argento 7,90 mm. Trenta prototipi Calibre 6035 sono stati costruiti, ma non vi era produzione di massa. Tuttavia, Cellini modelli al quarzo sono stati dotati di calibro 6620 (senza lancetta dei secondi): questo calibro è stato direttamente derivato dal calibro 6035. Nel luglio del 1983, 20 prototipi di calibro 6620 erano disponibili per le prove che hanno avuto un lungo periodo di tempo; la produzione in serie iniziò più tardi del 1987. La diametro era 8¾ Lignes (19,80 millimetri), l’altezza di 2,5 mm le parti sono state un problema di standard Rolex, come accennato in precedenza Nel 1990, la produzione di Calibro 6621 ha iniziato; .. questa volta il trimmer è stato sostituito da un circuito di produzione inibizione di questo ca. libera ancora oggi, la produzione totale finora è ben oltre 100.000 pezzi.


Nel 1975, Le Coultre ha “preso in prestito” Raymond Vuilleumier dalla CEH per trovare venditori negli Stati Uniti che diventeranno fornitori di parti per il calibro FAN. Vuilleumier aveva lavorato per sei anni con General Electric e aveva costruito una rete completa di aziende microelettronici tutti gli Stati Uniti, inoltre, Vuilleumier era stato responsabile del progetto calibro Delta. le Coultre anche deciso di portare con sé il suo specialista di elettronica Edmond Zaugg, che era anche un radioamatore entusiasta. il trio si recò negli Stati Uniti per tre volte tra 1975 e 1976. Sono state ricevute ovunque con grande cortesia: il nome Rolex ha aperto tutte le porte. I subappalti per il FAN potrebbero essere collocati con le migliori società esentate, pertanto il modulo FAN è stato fornito da Hewlett Packard a Palo Alto il modulo di collegamento a più strati per i diodi emettitori di luce è stato progettato da Ceramic Systems nella valle di Sorrento vicino a San Diego. La CEH è stata responsabile del circuito integrato t; Rolex fornirà l’integrazione del sistema e l’assemblaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *